SOGGIORNO CON PARETE IN PIETRA: PROGETTO 8

1/1

LA RICHIESTA

 

Una giovane coppia mi ha chiesto di progettare la ristrutturazione completa della loro casa composta da soggiorno spazioso, cucina abitabile, studio, 2 camere e bagno. Il loro dubbio più grande era su come arredare un soggiorno. L'unica cosa su cui avevano le idee chiare era il fatto di avere un soggiorno con una parete in pietra. L'obiettivo era di renderla più moderna cambiando tutto (compreso il pavimento), eccetto i serramenti. La cucina rispetto al progetto iniziale è stata modificata secondo le loro richieste, qui si trova già la proposta nuova, dal disegno alla relazione. 

RELAZIONE: SOGGIORNO CON PARETE IN PIETRA

IN GENERALE 

L’obiettivo principale era di dare una forma, nell’insieme, e una logica al soggiorno che si prestava a diverse soluzioni, giocando con forme arrotondate (come la parete di ingresso e il ribassamento in cartongesso), inserendo l'elemento parete in pietra, e facendo una distribuzione equa delle varie zone. Per rendere l’ambiente moderno, innanzitutto, io eliminerei tutte quelle cornici e quelle decorazioni che ci sono adesso sui muri, facendoli lisci, ed eliminerei anche l’arco sopra la porta che da alle camere (va bene i tondi, ma non troppo). Per il pavimento mi sembra un’ottima idea quella della resina con effetto lucido, una soluzione che non comporta la rimozione delle vecchie piastrelle, e che non fa spessore a discapito delle soglie che collegano gli altri locali (2/3 mm al massimo). Come tonalità di colori sono stato sull’avorio/beige lucido per il pavimento, per il resto ho lasciato pareti abbastanza chiare sempre su tonalità di beige/grigio e più sul grigio scuro per dei particolari come i pilastri, il ribassamento sopra la tv, la parete all’ingresso dopo la vetrata. La scelta di tinte non troppo scure è dettata dal fatto che mi ha fatto notare lei che il locale presenta poche finestre, dall’attenzione ad avere un ingresso luminoso, e dal mettere in risalto la parete in sasso, punto focale della stanza, che altrimenti rischierebbe di perdersi. Giusta l’idea di mettere un tavolo ovale “importante” dove c’è la parete tonda, la zona divano/tv è stata messa li per una distribuzione equa e per avere una distanza giusta tra divano e tv (almeno 2,5/3 mt) e un buono spazio intorno, per intenderci, se avessi messo il divano nella zona 3, innanzitutto sarebbe sembrato tutto concentrato li (e con un locale così grande sarebbe stato peccato) e poi per avere una buona distanza dalla tv il divano sarebbe arrivato a ridosso della porta cucina. Il locale è tutto ribassato di 20 cm in modo da poter metterci dei faretti a incasso, tranne che sulla zona divano e tavolo. Li ho pensato di delineare la zona lasciando l’altezza normale, facendo magari una veletta che esce di 5/10 cm con dei faretti che puntano verso l’alto. Vado a spiegare il progetto nei particolari:

1 - L’ingresso. L’idea della libreria come divisorio non è male, però sarà che è una soluzione che io non amo tanto, sarà che poi mi sembrava tutto un po’ pesante, ho optato per un’altra cosa, una vetrata fino a soffitto con una parete finale in cartongesso di 80cm, il tutto con una forma tonda per riprendere il resto della stanza. Una soluzione elegante, leggera e luminosa (cosa che mi aveva chiesto), con una fioriera sul lato soggiorno dietro la vetrata (magari con dei vasi in vetro alti e dei rami secchi, molto di tendenza) che fanno quell’effetto “vedo non vedo”. (comunque se vuole vedere una soluzione con libreria me lo dica che la faccio!). Per rispondere alla sua richiesta di punti luci per l’ingresso, ho messo dei faretti nel ribassamento in cartongesso. Sulla parete A troviamo una madia bassa sospesa L=216 cm con un bel quadro, in finitura opaca, colori bianco e grigio (il grigio deve avere quella punta di marrone, tendente al tortora). Il pianoforte l’ho lasciato dov’era, l’alternativa era metterlo nella zona 3, ma per non alterarne i suoni avremmo dovuto lasciare la zona vuota, e mi sembrava un peccato. Suggerirei degli appendi abiti vicino alla porta d’ingresso, anche a vista. Alternativa: mettere il piano al posto della madia e un armadio porta giacche al posto del piano.

2La zona divano/tv. I motivi per cui l’ho messa qui li ho spiegati prima, il divano è in pelle bianca, ad angolo con penisola terminale, misure del divano è 278 x 225 (sul mercato è una misura facilmente trovabile. La parete tv come dicevo è il fulcro del locale, in pietra con colori tendenti al beige (anche qui direi che se ne trovano diversi tipi). Proprio perché è particolare e bella da vedere le darei importanza lasciandola abbastanza libera, mettendo semplicemente un mobile basso per la tv L=200 cm H= 40 cm circa con cestoni. La tv si può appoggiare oppure appendere al centro. Sopra, come già detto, ho creato un tondo per delimitare la zona giocando con il ribassamento totale del locale, facendo una veletta sporgente di 5/10 cm con dei faretti puntati verso l’alto. Ho creato poi, sempre in cartongesso, un ribassamento proprio sopra la tv e sopra la parete dove c’è il calorifero, H=20 cm e prof. 30, qui i faretti li metterei che puntano verso il basso per illuminare la parete in pietra.

3Zona libreria e pc. Qui troviamo una composizione libreria/pc Larg. 300 circa in totale. I colori sono come quelli della madia (bianco e grigio tortora, opachi), la scrivania per staccare un po’ starebbe bene anche in finitura legno invecchiato, con forti spessori (almeno 5 cm). Completano il tutto la sedia (con le gambe in legno chiaro) e una lampada a terra che dia luce alla scrivania.

4La zona pranzo. Come dicevo ci starebbe bene anche secondo me un tavolo ovale, quello disegnato è 200x100 in vetro trasparente con gambe in metallo (in alternativa si potrebbero fare in legno che riprenda la scrivania del pc). Sedie a schienale alto in pelle o ecopelle nera. Lampadario centrale come da disegno.

Riepilogo gli interventi nuovi da fare.

 

MOBILI DEL SOGGIORNO CON PARETE IN PIETRA

  • Madia per l’ingresso sospesa L=216 cm circa e alta 72 cm, finitura opaca bianco e grigio tortora (o simili), può essere laccata opaco o in laminato (più economico). Sul mercato è una soluzione facilmente trovabile, eventualmente valuti Colombini per il laminato e Compas per il laccato.

  • Pomelli appendi giacche per l’ingresso (a discrezione).

  • Fioriera bianco opaco H=20 cm che segue la curvatura del vetro, da far fare su misura, magari una volta trovati i vasi per le piante si può costruire seguendo quelle misure.

  • Divano in pelle 278x225, anche questa è una soluzione trovabile facilmente sul mercato, valuti Samoa divani se vuole qualcosa di buono a buon prezzo.

  • Tappeto 240x160, colore scuro, sempre sulle tinte del grigio tortora. Se preferisce sta bene anche una fantasia.

  • Libreria L=300 cm H=220 circa con finiture come la madia (qui il grigio delle ante può essere anche lucido), con scrivania abbinata in finitura legno vecchio, di spessore almeno 5 cm. Per gli acquisti valgono i consigli della madia.

  • Poltrona per scrivania, tipo mod. Kenna di Juliagroup o similari

  • Lampada a terra per far luce a scrivania

  • Tavolo ovale 200x100 in vetro con gambe in acciaio o legno. Veda mod. Virginia di Juliagroup.

  • Sedie in pelle o ecopelle (almeno 6)

  • Lampadario per tavolo, un buon prodotto può essere Meteora di Febo.

  • Tende lunghe con bastone inox, come colore starei sul classico bianco, in alternativa si potrebbe fare la tenda doppia con l’aggiunta di una oscurante sempre in tinta grigio (tonalità grigio tortora).

 

ALTRE FINITURE

  • Ribassamento in cartongesso totale di 20 cm, tranne che sulla zona pranzo e divano, qui termina con un tondo e una veletta sporgente di 5/10 cm. Se non si volesse fare il lavoro (in effetti è abbastanza importante come intervento!) io farei almeno un ribassamento per delimitare l’ingresso.

  • Faretti per ribassamento al led o alogeni e faretti per veletta che puntano verso l’alto.

  • Vetrata tonda per ingresso a tutta altezza + muro in cartongesso da 80 cm a tutta altezza.

  • Lavori per togliere le decorazioni dalle pareti e il tondo sopra la porta che va alle camere.

  • Pavimentazione, posa della resina, finitura avorio/beige RALc 1014

  • Tinteggiatura per tutte le pareti RAL ds 080.90.10 e per i pilastri, la parete di ingresso e ribassamento sulla parete tv RAL ds 080.50.05

  • Parete C in pietra (anche la parete affianco dove c’è il calorifero)

 

RELAZIONE CUCINA 

IN GENERALE

Ho apportato le modifiche chieste cambiando disposizione alla cucina che, eccetto la penisola, rimane nelle basi come era prima, con l’aggiunta di una cassettiera subito dopo il frigorifero. Sotto i pensili della cucina ho tolto i pannelli e ho fatto una parete in tinta più scura con una pittura a base di resina, lavabile. Il ribassamento è a “L” prof. 80 cm, tavolo e sedie bianchi come il top della cucina. Ho poi aggiunto un divano da 2 mt nella zona 2 e l’angolo tv con pareti in pietra e qualche mobile appeso uguale alla cucina. Le modifiche in particolare:

1 – Cucina. Finiture come da foto che mi ha mandato, con pensili color magma lucido (va bene anche un tortora o beige scuro), piano di lavoro sempre in quarzo sp 3 cm ma bianco, con alzatina da 6 cm. Disposizione: (2) cassettiera L=60 cm, (17) pensile a ribalta L=120 apertura push pull, (18) pensile a giorno L=60 cm, (19) pensile a ribalta L=60 cm , (21,22,23) pensile a ribalta L=60 cm . Tavolo allungabile 160x90 bianco lucido, sedie bianche.

2 – Divano L=200, colore verde felce (un tocco di colore secondo me ci sta!). Ho lasciato la carta da parati. Alternativa (progetto 3): niente carta da parati ma 2 pensili a giorno L=120 cm.

3 – Parete tv. La pietra può andare, ho messo anche qualche mobile appeso in finitura cucina.

MOBILI

  • Tavolo bianco lucido 160x90 allungabile

  • Sedie bianche

  • Divano L=200 colorato

ALTRE FINITURE

  • Ribassamento in cartongesso a L da 20 cm P=80 cm. Alternativa (progetto 3): cartongesso P=60 cm + muro divisorio tra divano e frigorifero

  • Pietra per rivestimento parete tv

  • Tinta parete A (dietro la cucina) e B più scura RAL 070 70 10 (o simile) con una pittura lavabile, magari a base di resina. Alternativa (progetto 3): tutte le altre pareti invece che come da soggiorno farle bianche e tende più scure che riprendono il colore dietro la cucina.

 

NOTA: essendo un progetto complesso ho deciso di riportare solo le relazioni del soggiorno e della cucina (ambienti principali), ovviamente poi segue la relazione dell altre stanze. 

 

© 2023 by ​INTERIORS&CO. Proudly created with Wix.com

  • Instagram Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Houzz Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon